venerdì 2 settembre 2011

Ingredienti per un bel fumetto

Nell'ultimo mese, com'è evidente, mi sono preso una vacanza dal blog, una mezza vacanza a dire il vero poichè ho programmato per l'intero mese di agosto una serie di omaggi a vari fumetti classici, ma più precisamente a due filoni molto importanti del fumetto, la strip umoristica e la strip avventurosa (più un sentito omaggio per l'improvvisa dipartita del compianto Francisco Solano Lopez, l'illustratore de L'Eternauta di H.G. Oesterheld).
La strip, o striscia che dir si voglia, è un formato classico del fumetto e qui non vorrei dilungarmi in acute e sottili osservazioni circa le specificità del suo linguaggio, ma vorrei solo soffermarmi su alcuni aspetti che tornano bene nel fumetto in generale.
Grandiosa sintesi nel segno legata ad una densa efficacia di significato nel racconto. Linea espressiva e sontuosa per storie intense che fanno sognare a occhi aperti.
Sintesi, densità, espressività e carica visionaria: ecco alcuni tra gli ingredienti che a mio modesto parere non devono mancare in un bel fumetto.

(la bella vignetta al centro è opera di Davide Garota, proviene da una tavola tratta da Invito al massacro, il nostro fumetto in lavorazione. Sono molto entusiasta del suo lavoro! )

2 commenti:

ras ha detto...

Ma una data di uscita c'è già?

GiovanniMarchese ha detto...

eh! Non prima del 2012.